I TRENTAQUATTRO GIORNI DI ALBINO LUCIANI

PAPA GIOVANNI PAOLO I, IL MAGISTERo

Incontro con Pietro Parolin, Stefania Falasca, Marco Tarquinio, Carlo Arrigoni

Giovedì
21 luglio 2022

Ore 18
Palazzo delle Poste, Sala Cultura

ingresso libero fino ad esaurimento posti.

All’indomani dell’elezione di Giovanni Paolo I, il filosofo Jean Guitton sulle pagine di «Le Figaro» rilevava: «Ascoltando in piazza San Pietro il primo Angelus di Giovanni Paolo I, ho ritrovato l’arte dell’omelia, della quale i Padri greci dicevano che è l’arte di conversare semplicemente con gli uomini». Albino Luciani (1912 – 1978) era così. E da Pontefice, Giovanni Paolo I è stato il primo ad avere adottato nei suoi interventi uno stile colloquiale. Le caratteristiche peculiari del suo linguaggio hanno reso doverosa un’indagine filologica e la trascrizione dalle registrazioni del suo magistero. È quanto ha fatto la Fondazione Vaticana Giovanni Paolo I, raccogliendo il corpus completo dei documenti di Giovanni Paolo I nel corso dei 34 giorni del suo Pontificato. Un documento straordinario, che viene oggi presentato fresco di stampa, con la partecipazione eccezionale del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano e presidente della Fondazione, e con la vicepresidente Stefania Falasca e i giornalisti Marco Tarquinio (Avvenire) e Carlo Arrigoni (L’Amico del Popolo). Torniamo sulla parola viva di Papa Luciani: gli interventi scritti e pronunciati, gli appunti autografi, l’agenda e perfino i block notes personali. Come ha detto Papa Francesco, «Papa Luciani ha ripetuto che la cosa più urgente, più all’altezza dei tempi, dei nostri tempi, non era il prodotto di un suo pensiero o un suo progetto generoso, ma il semplice camminare nella fede degli Apostoli».

Segui l'evento in diretta

Sostieni Una Montagna di Libri

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.