più cibo meno food

PICCOLA GUIDA PER TORNARE A ESSERE BUONGUSTAI

Incontro con Anna Prandoni e Alessandro Tortato

Mercoledì
24 luglio 2024

Ore 18
Palazzo delle Poste, Sala Cultura

ingresso su prenotazione

Con Alessandro Zangrando

Tra modernità e tradizione, tra biodinamico spinto e agricoltura intensiva, tra cucina ipercreativa e recupero ossessivo delle tradizioni fermentative, tra vino naturale e convenzionale, tra vegani a tutti i costi che mangiano quinoa prodotta disboscando foreste e carnivori che si nutrono solo di chianina, a tavola le fazioni si scontrano e la verità si allontana sempre di più. Possiamo riportare i grandi temi del dibattito alla responsabilità civile del buon senso? Alessandro Tortato, professore di musica, direttore d’orchestra, acuto storico, nel tempo libero tempera e accorda la sua passione di buongustaio. Per la gioia di noi lettori. In I Ristoranti di Venezia (Ronzani) ha abbandonato bacchetta e tomi pervestire i panni dell’amico che ci guida confidenzialmente tra le calli e i campi. Anna Prandoni, da giornalista ed esperta assoluta del settore, ora curatrice di “Gastronomika”, ha scritto un libro prezioso per cercare di ritrovare il senso di un dibattito che sembra impazzito: Il senso buono (Linkiesta Books). A Cortina rimettiamo i piedi per terra. Per cercare di capire, tra calli veneziane dove sopravvive il piacere e il gusto, lontani dal turismo di massa, e riflessioni su quello che dovremmo riprendere a chiamare “cibo” anziché “food”, come restituire un senso buono agli altri cinque.

Anna Prandoni giornalista e scrittrice, cura «Gastronomika», il quotidiano sulla cultura e l’industria del cibo e del vino de «Linkiesta». Già direttore responsabile de «La Cucina Italiana» e di «Grande Cucina» e web editordi Italian Gourmet, è stata responsabile deicorsi gourmet e digital advisor per l’AccademiaGualtiero Marchesi, direttore responsabile de«Il panino italiano» e advisory board member dell’omonima Accademia

Alessandro Tortato professore al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, è un direttore d’orchestra con una carriera internazionale. È autore di volumi e saggi sulla Grande Guerra. Giornalista freelance, ha iniziato a dedicarsi al mondo dell’enogastronomia collaborando con Davide Paolini nella Guida ai ristoranti d’Italia del «Sole 24 Ore». Scrive per le pagine culturali del «Corriere del Veneto», dove da anni tiene anche la rubrica Note di Gusto, in cui recensisce ristoranti, prodotti e produttori della sua regione

Segui l'evento in diretta

Grazie a