l'incendio

IRAN, UCRAINA, AFGHANISTAN: REPORTAGE SU UNA GENERAZIONE

Incontro con Cecilia Sala

Venerdì
5 gennaio 2024

Ore 18
Grand Hotel Savoia

ingresso su prenotazione.

con Daniele Raineri

Kateryna ha 28 anni, ha fatto la modella, ha amici sparsi per l’Europa e all’inizio del 2022 spera che in Ucraina scoppi la guerra: «Non sono così vile da augurarmi di vivere sotto il ricatto di Vladimir Putin per anni, contando sul fatto che il compito di affrontarlo spetti poi a un’altra generazione invece che alla mia». Oggi Kateryna è un soldato. Assim ha 23 anni, studia Ingegneria aerospaziale all’università di Teheran e dal giorno in cui Mahsa Amini è morta, il 16 settembre 2022, con il suo gruppo ha cominciato a scrivere il nome di Mahsa nei bagni delle università e nei vagoni dei treni: «Non sapevamo a cosa stessimo dando inizio». Zarifa è cresciuta con l’idea che da grande avrebbe fatto politica ed è diventata adulta in un Afghanistan dove era possibile, dopo il 2001 e prima del 2021. Appartiene alla generazione che ha immaginato e poi iniziato a costruire la propria vita su presupposti incompatibili con i codici degli integralisti, quella che oggi si rifiuta di considerare il movimento dei talebani. Sono solo alcuni dei protagonisti che Cecilia Sala ha seguito alle feste e tra le bombe. Un racconto corale, straziante, verissimo, che ci mostra in presa diretta «tre incendi che bruciano il mondo» e lo sconvolgono oltre i confini dei paesi in cui sono divampati.

Cecilia Sala è giornalista del «Foglio» ed è autrice e voce del podcast Stories, di Chora News, che racconta una storia dal mondo ogni giorno. È la prima inviata podcaster in aree di crisi. Ha pubblicato reportage su «L’Espresso», «Vanity Fair» e «Wired». Ha seguito sul campola crisi in Venezuela, le proteste in Cile, l’Iran, la caduta di Kabul nelle mani dei talebani nel 2021 e la guerra in Ucraina. Ha pubblicato con Chiara Lalli Polvere (Mondadori 2021), contro inchiesta sul caso Marta Russo.

Daniele Raineri giornalista di «la Repubblica», si occupa soprattutto delle notizie dall’estero .È stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ha lavorato in Iraq, Siria e altri paesi e ha studiato arabo in Yemen. È stato giornalista embedded con i soldati americani, conl’esercito iracheno, con i paracadutisti italianie con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui l'evento in diretta

Grazie a

CORTINA È TUA

Aiutaci a dare voce alle parole degli scrittori! Abbiamo bisogno del tuo aiuto per sostenere le nostre tre missioni per il 2024:
• portare nelle Dolomiti scrittori di tutto il mondo, per raccontare le loro storie, discutere di libertà della letteratura e di diritti;
• coinvolgere e dare formazione a 10 giovanissimi;
• realizzare il primo progetto di mappatura culturale del territorio delle Dolomiti.

Vogliamo continuare a essere una frontiera aperta di idee, parole ed emozioni in un luogo magnifico. Cortina è tua!

Sostieni Una Montagna di Libri

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.