PIONIERE E PIONIERI DELLA MONTAGNA

LE PRIME DONNE ALPINISTE E LA FIGURA DI RICHARD ISSLER

Incontro con Paolo Salvini e Wolfgang Strobl

Martedì
12 luglio 2022

Ore 18
Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi

con Marco Dibona

Quanti conoscono l’“irrequieto” alpinista, giornalista e scrittore viennese Richard Issler (1844-1896), protagonista della storia dolomitica dell’Ottocento, che conquistò la prima cima nel gruppo del Nuvolau il 10 agosto 1874, guidato da Santo Siorpaes? E quanti sono al corrente delle storie di Marie Paradis, che nel 1808, a soli vent’anni, raggiunse la vetta del Monte Bianco (anche se non esattamente sulle sue gambe), di Anne Lister, conquistatrice della vetta del Vignemale, sui Pirenei, considerata inaccessibile fino a quel momento, e poi di Lucy Walker, le sorelle Pigeon, Elizabeth Tuckett, Irene Pigatti, trevigiana che tra il 1886 e il 1893 salì molte cime dolomitiche tra le quali molte come prime assolute femminili? La montagna è fatta da pionieri e pioniere. In un incontro speciale, Wolfgang Strobl, storico di Dobbiaco, e il bellunese Paolo Salvini celebrano la grande storia semisconosciuta delle Alpi e delle Dolomiti. Personaggio affascinante, Issler costituì nel 1882, con altri quarantotto soci, la Sektion Ampezzo del D.Ö.A.V., divenuta nel 1920 Sezione del Cai di Cortina d’Ampezzo: fu il secondo a toccare l’Antelao d’inverno, con un’altra guida di Cortina, Alessandro Lacedelli. Ma anche le donne, forti come le montagne, impavide come stelle alpine e leggiadre come l’aria delle Dolomiti, che Salvini racconta. Le prime alpiniste apparse durante l’età vittoriana su tutte le catene montuose più importanti, comprese le Dolomiti. In occasione dei centoquarant’anni della sezione CAI, riscopriamo le storie straordinarie dei primi e delle prime sulle vette, che sfidarono limiti naturali e stereotipi imposti dalla società, per conquistare qualcosa che andò oltre la sola esperienza sportiva.

Paolo Salvini è un autore prolifico, con oltre venti volumi pubblicati tra guide alpinistiche ed escursionistiche delle Dolomiti e del Cadore, testi di narrativa, saggi storici. È autore di Donne e alpinismo nel Victorian Age, edizioni DBS.

Wolfgang Strobl nato a San Candido nel 1972, vive a Dobbiaco. Ha studiato filologia classica, tedesco e storia all’Università di Salisburgo. Insegnante di liceo a Brunico, è stato docente presso l’Università di Friburgo. È autore di pubblicazioni sulla letteratura romana, sulla letteratura latina dell’umanesimo rinascimentale italiano, sul fascismo italiano e sulla storia locale. È autore di Storia di un irrequieto. Richard Issler, giornalista e pioniere viennese.

Segui l'evento in diretta

Grazie a

CORTINA È TUA

Aiutaci a dare voce alle parole degli scrittori! Abbiamo bisogno del tuo aiuto per sostenere le nostre tre missioni per il 2023:
• portare nelle Dolomiti scrittori di tutto il mondo, per raccontare le loro storie, discutere di libertà della letteratura e di diritti;
• coinvolgere e dare formazione a 10 giovanissimi;
• realizzare il primo progetto di mappatura culturale del territorio delle Dolomiti.

Vogliamo continuare a essere una frontiera aperta di idee, parole ed emozioni in un luogo magnifico. Cortina è tua!

Sostieni Una Montagna di Libri

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.